Val d'Elsa in Toscana
Ente Cambiano

Storia

San Gimignano

Comune nella Provincia di Siena e nella Regione Toscana, si trova nella valle formata dal fiume Elsa ed è a circa 35 Km da Siena (22 miglia). Conosciuta come “Città delle Belle Torri”, San Gimignano è famosa per l’architettura medievale ed è unica per aver conservato sedici torri che sono sulla sommità della collina e, circondate da una cinta muraria, creano “un indimenticabile panorama”. Il Centro Storico di San Gimignano è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale. La città è nota anche per un vino bianco, la “Vernaccia di San Gimignano” prodotta da un’antica varietà di uva Vernaccia cresciuta nei pendii di arenaria della zona. Da segnalare a San Gimignano: il Palazzo Comunale, la Chiesa Collegiata e la Chiesa di Sant’Agostino con cicli di affreschi dei secoli XIV e XV.
Fonte: Wikipedia

Mostra tutto Info

Indagine

Storico Artistica

Castelvecchio in Valdelsa

Castelvecchio in Valdelsa Mostra posizione

UBICAZIONE: in posizione isolata, sulla sommità di una collina boscosa, non lontana dalla località Il Caggio, raggiungibile percorrendo una deviazione, a destra, della strada che conduce da San Gimignano a Volterra passando da Castelsangimignano.
CENNI STORICI: una bolla del Papa Lucio II attestava, nel 1144, che il “Castrum Vetus”, o Castelvecchio, era del Vescovo di Volterra. Ma fu proprio un Vescovo di Volterra, Ildebrando de’ Pannocchieschi, a cedere, nel 1210, al Comune di San Gimignano lo stesso Castelvecchio che diventò il fulcro nelle numerose guerre tra San Gimignano e Volterra.
Terminata la funzione militare, Castelvecchio decadde, fu abbandonato dalla popolazione e dichiarato zona di peste nel 1485. La locale chiesa esisteva ancora nell’800, poi una boscaglia impenetrabile ebbe il sopravvento su tutto, fino a una ventina di anni fa, quando un gruppo di volontari decise di riportare alla luce l’antico insediamento.
DESCRIZIONE: grazie al lavoro dei volontari di cui sopra, molti ruderi di Castelvecchio sono miracolosamente emersi dalla boscaglia, come la cinta muraria, la chiesa, i bastioni e gli edifici principali. L'impegno continua tuttora, anche se tra mille difficoltà.

Mostra tutto
Santuario di Pancole

Santuario di Pancole Mostra posizione

UBICAZIONE: in mezzo a un gruppo di fabbricati che costituiscono la frazione di Pancole, su una strada di collegamento locale proveniente da San Gimignano che dista circa 4 Km.
CENNI STORICI: occorre fare riferimento al 2 maggio 1668, giorno in cui una tavola d’altare venne scoperta in mezzo ai rovi da una bambina muta che riacquistò miracolosamente la parola.
Per volontà popolare, in quel luogo fu costruito un santuario, consacrato il 14 settembre 1727. Lo stesso santuario rimase gravemente danneggiato durante l’ultima guerra, ma fu subito ricostruito, ancora per volontà popolare.
DESCRIZIONE: edificio con pianta a croce latina e cupola centrale, circondato da un porticato. Nell’interno, all’altare maggiore, è stata collocata l’immagine della Madonna con il Bambino, rinvenuta a suo tempo in mezzo ai rovi, come segnalato più sopra.

Mostra tutto
Santa Maria Assunta a Cellole

Santa Maria Assunta a Cellole Mostra posizione

UBICAZIONE: in posizione isolata e dominante, su una deviazione, a destra, della strada che va da San Gimignano a Gambassi Terme e Montaione, passando da Camporbiano.
CENNI STORICI: risalgono al XI secolo le notizie sulla località Cellole, dove, nel 1150 venne costruita una chiesa ad unica navata, lunga circa quindici metri. Ampliata nel 1233, raggiunse le dimensioni attuali. Dichiarata monumento nazionale nell’800, subì un crollo per cause imprecisate e fu restaurata con modifiche alla facciata ed all’abside.
DESCRIZIONE: pieve dalla struttura romanica, costruita con pietre ben squadrate ed allineate. Facciata semplice e armonica con unico portale caratterizzato da due pilastri laterali dai capitelli disuguali, soprastante arco a tutto sesto e più in alto una bella bifora. L’interno è a tre navate con abside centrale arricchita esternamente da arcatelle.

Mostra tutto
Il Guazzatoio

Il Guazzatoio Mostra posizione

UBICAZIONE: in posizione isolata, su una breve deviazione, a destra, della strada che conduce da San Gimignano a Volterra, passando da San Donato e Castelsangimignano.
CENNI STORICI: intorno a una fonte sorgiva nacque in epoca immemorabile un manufatto sottoposto a trasformazioni nel corso dei secoli, fino ad assumere l’aspetto attuale nel XVIII o XIX secolo. Il Guazzatoio dovrebbe essere stato utilizzato anche per il lavaggio e la tintura delle stoffe e non soltanto per fornire acqua a uomini e animali.
DESCRIZIONE: manufatto in mattoni costituito da un corpo centrale caratterizzato da un grande arco a tutto sesto e da due vasche esterne. Da notare un presumibile stemma gentilizio (capovolto), posto sulla parete esterna sinistra per chi guarda.

Mostra tutto
Citerna

CiternaMostra posizione

UBICAZIONE: su una cima di una collinetta e al termine di un sentiero che è una deviazione, a destra di una strada di collegamento locale, a sua volta deviazione, a sinistra di un’altra strada più importante che conduce da San Gimignano a Gambassi Terme e Montaione passando da Camporbiano.
CENNI STORICI: il castello di Citerna, distrutto da eventi bellici nel 1230, fu ricostruito dal comune di San Gimignano e trasformato in villa residenziale, forse dalla famiglia Ardinghelli, proprietaria dei terreni circostanti.
Nel XV secolo la stessa villa era dell’ospedale di Santa Fina.
DESCRIZIONE: dell’antico castello rimane buona parte della cinta muraria, realizzata con pietre non squadrate né allineate sulla quale si appoggiano i muri perimetrali dei fabbricati rurali disposti intorno alla villa.

Mostra tutto
San Lorenzo a Montauto

San Lorenzo a MontautoMostra posizione

UBICAZIONE: al limite di un gruppo di case che costituiscono l’odierna frazione di Montauto, posta sull’antica via Francigena “collinare”, oggi corrispondente a una strada di collegamento locale che è una deviazione, a sinistra, di un’altra strada più importante che conduce da San Gimignano a Volterra passando da Castelsangimignano.
CENNI STORICI: il castello di Montagutolo (o Montauto), noto fin dal X secolo, doveva comprendere anche una chiesa dedicata a San Lorenzo, citata esplicitamente in un provvedimento del Papa Alessandro III, emessi nel 1171.
Distrutta insieme al castello di Montauto nella prima metà del XIII secolo, la chiesa venne ricostruita ed assunse tanta importanza da essere elevata a prepositura nel 1784. Fu ristrutturata nel 1892 e venne rialzato il campanile.
DESCRIZIONE: fabbricato a pianta rettangolare, non absidato, realizzato con pietre e laterizi. La facciata, nella quale si apre il portale e il soprastante loculo, è nella parte orientale, mentre originariamente era in quella occidentale, dove ora si trova un contrafforte. Anche il campanile è esposto ad oriente, sul lato destro della chiesa e mostra i segni di interventi relativamente recenti.

Mostra tutto

San Gimignano

Info

Photogallery

#instavaldelsa

Vogliamo far conoscere la Valdelsa attraverso il tuo punto di vista! Mostraci con il tuo smartphone come vedi il nostro territorio pubblicando foto sul tuo profilo Instagram usando l'hashtag #instavaldelsa. Le più significative verranno selezionate e pubblicate sull’account ufficiale @valdelsaintoscana.

Un grazie infinito a  @blackcat83 per questo splendido particolare di una delle chiese romaniche più belle della provincia senese ・・・
Particolare della porta dell'Abbazia di Santa Maria Assunta a Coneo, nei pressi di Colle Val d'Elsa.

Le prime notizie sono dell’anno 1061, come edificio di culto appartenente all’Ordine Vallombrosano, ma la consacrazione ufficiale della chiesa è del 1123.
L’importanza dell’Abbazia di Coneo fu dovuta al patronato di nobili famiglie, tra le quali i signori di Picchena. Poi vi fu la decadenza e i restauri del XVIII secolo.

Fonte: www.valdelsaintoscana.it @valdelsaintoscana ·
·
·
#valdelsaintoscana 
#aroundsiena #betuscan #coneo 
#collevaldelsa #instavaldelsa #benistorici #beniculturali #architettura #storia #tuscany #toscana #valdelsa #discovertuscany #igerstoscana #instatuscany #volgotoscana #tuscanygram #tuscanybuzz #aroundsiena #vivotoscana #photooftheday #architecture #toskana #igerssiena #museide #beniculturali30 #romanicart #chiesaUn ringraziamento a  @visitmontaione per questo splendido scatto di San Vivaldo
・・・
The #church of #sanvivaldo ⛪️❤️
.
.
#tuscany #valdelsaintoscana #instavaldelsa #sanvivaldo #chiese #church #toscana #toskana #tuscany #aroundsiena #betuscan #igerstoscana #ig_toscana_ #toscanaamoremio #shareyoutuscanyPanorama di Barberino con particolare sulla chiesa di San Bartolomeo

Grazie a  @poppi7364 per questo scatto
・・・
#barberinovaldelsa #valdelsaintoscana #valdelsa
#aroundsiena #betuscan #discovertuscany #igerstoscana #ig_toscana #shareyourtuscany #instavaldelsa #volgotoscanaGrazie a @portanova_hosteria_enoteca per averci permesso il Repost ・・・
#valdelsaintoscana 📖 #ConosciColle 📖 Il Palazzo dei Priori ha una struttura risalente al XIII, XIV secolo e una facciata con elementi decorativi affrescati. Dopo vari interventi di restauro ospita il Museo civico e d'arte sacra, a cui si accede da una scala laterale. Il Museo ospita opere di Simone Ferri, Rutilio Manetti, Girolamo Genga, Pier Francesco Fiorentino, Antonio Tempesti e altri che vanno dal XIII secolo fino al secolo scorso. Di particolare interesse il busto marmoreo di Lorenzo Usimbardi, opera di Felice Palma (XVII secolo).
.
. 
#palazzodeipriori  #instavaldelsa #collevaldelsa #aroundsiena #belmicolle #chianticlassico #piazzaarnolfo #cucinatoscana #toskana #collealta #valdelsa #colledivaldelsa #valdelsaintoscana #toscana #tuscany #collevaldelsa #siena #firenze #florence #cittadelcristallo #fiumeelsa #toscanaamoremio #certaldo #toscana_in #tuscanybuzz #igerstoscana #discovertuscany #betuscan #borghitoscaniRipostiamo sempre con molto piacere le foto del nostro caro amico @massimiliano_nardozza
・・・
la natura e l'uomo possono ancora convivere in pace, volendo!

#valdelsaintoscana #instavaldelsa 
#collevaldelsa #toscana #tuscany  #sunset #relax #skyline #medioevo #rinascita #aroundsiena #cittadelcristallo #betuscan #instavaldelsa #toscana_in #shareyourtuscany #like4like #tuscanybuzzPubblichiamo con molto piacere lo scatto di @s.scinic Complimenti !!!!
・・・
Some weeks ago we went to #Certaldo, a beautiful and charming village in Tuscany.
This is the place where the famous Italian writer, Boccaccio was born.
⏬
⏬
Read about it on my blog ➡ Viaggi che mangi - Eat That Trip! (Link in bio)

#valdelsaintoscana  #instavaldelsa #certaldoalto #aroundsiena  #betuscan #discovertuscany 
#igerstoscana #bellezzedellatoscana #toscana #volgofirenze #shareyourtuscany #tuscanylandscape #valdelsa #toskana #yallersitalia #ig_italia #borghiditalia #autunnoneiborghi2017 #italia_inunoscatto #italiastyle20 #tuscany #tuscanygram #travelblogger #viaggichemangi #traveldrops #yallersworld #map_of_europeUn bellissimo scatto di @ely_betty65 su piazza Arnolfo. Complimenti!
・・・
#colledivaldelsa #piazza #arnolfo #valdelsaintoscana #aroundsiena #betuscan #toscana_super_pics #toscanatour. #igerstoscana #volgosiena #shareyourtuscanyRiproponiamo lo splendido scatto di @aurihelenpaiva che ci mostra un luogo che vale la pena visitare: le Caldane di Gracciano
・・・
Che favola #valdelsaintoscana #instavaldelsa #siena #lecaldane #toscana #italia #collevaldelsa #aroundsiena #betuscan #discovertuscany #igerssiena #collevaldelsa #shareyourtuscanyRipostiamo con molto piacere lo scatto di  @asdrubale75 che impreziosisce la nostra galleria.
・・・
Casa d'Arnolfo di Cambio. 
#valdelsaintoscana #instavaldelsa #colledivaldelsa #igerscolledivaldelsa #valdelsa #aroundsiena #betuscan #igerssiena #ig_siena_ #discovertuscany #siena #shareyourtuscany #toscana #toskana #igersitalia #italia #borghimedievali #borgo #volgosiena #tuscanybuzzCon molto piacere ripostiamo questo scatto della nostra amica @stefy_82_ ・・・
Vista dalla torre della casa di Boccaccio... #valdelsaintoscana #instavaldelsa #certaldo #certaldoalto #boccaccio #aroundsiena #betuscan #discovertuscany #toscana #tuscany #toskana #toscana_amoremio #igerstoscana #likes_toscana #vivotoscana #tuscanybuzz #reportage_toscana #life_toscana #tuscanygram #igersitalia #volgotoscana #volgofirenze  #like4follow #loves_toscana