Val d'Elsa in Toscana
Ente Cambiano

Storia

Castelfiorentino

Comune nella Provincia di Firenze e nella Regione Toscana. Si trova nella valle formata dal fiume Elsa ed è distante da Firenze 50 Km (31 miglia) e da Pisa, Livorno e Siena 60 Km (37 miglia). A Castelfiorentino sono da segnalare: BeGo Museo Benozzo Gozzoli con gli affreschi del XV secolo provenienti dai Tabernacoli monumentali sulla Via Francigena, il Santuario di Santa Verdiana, la Santa Patrona della città, del XVIII secolo - La chiesa collegiale dei Santi Lorenzo e Leonardo, dei secoli XIII e XIV, con un crocifisso di Giovanni Pisano del secolo XIV - La chiesa romanico-gotica di San Francesco, del XIII secolo, con una "Madonna con Bambino" di Taddeo Gaddi (e opere di Cenni di Francesco, Giovanni del Biondo e altri pittori del secolo XV di scuola fiorentina) - La Pieve (chiesa plebana), dei Santi Ippolito e Biagio, con un crocifisso del secolo XIV e due affreschi del secolo XV - L'Oratorio dei Santi Lorenzo e Barbara.
Fonte: Wikipedia

Mostra tutto Info

Indagine

Storico Artistica

Castello di Oliveto

Castello di Oliveto Mostra posizione

UBICAZIONE: in posizione isolata e dominante, su una deviazione, a destra, della strada che conduce da Castelfiorentino a Ortimino e Certaldo.
CENNI STORICI: un appezzamento di terreno chiamato Oliveto venne acquistato dal nobile fiorentino Puccio Pucci che, nel 1424 vi fece costruire un grande castello turrito e merlato, da destinare a residenza estiva.
Il castello di Oliveto fu per lungo tempo un luogo d’incontro di personaggi famosi ed ebbe periodici interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che lo hanno mantenuto in ottime condizioni.
DESCRIZIONE: l’imponenza del castello di Oliveto è accentuata dai torrioni con merlatura guelfa che ne fanno un esempio di architettura militare quattrocentesca, con il compromesso della destinazione ad abitazione civile. L’interno è costituito, in gran parte, da numerose sale arredate con cura, in base a un gusto raffinato immutabile nel tempo.

Mostra tutto
Santi Pietro e Paolo a Coiano

SS. Pietro e Paolo a Coiano Mostra posizione

UBICAZIONE: in posizione dominante, su una deviazione, a destra, della strada che conduce da Castelfiorentino a Ponte a Egola, passando dalla località Casastrada.
CENNI STORICI: la prima notizia della pieve è del 990, quando Sigeric, arcivescovo di Canterbury, segnò in un suo diario le tappe della via Francigena “collinare”. Nel secolo XI la stessa pieve subì delle trasformazioni e successivamente fu sotto il patronato dei Machiavelli di Firenze. Nell’Ottocento, ridotta in stato di degrado, venne restaurata.
DESCRIZIONE: la pieve, posta al culmine di una scalinata, ha struttura basilicale, con tre navate all'interno, due file di sei colonne e una sola abside.
Grande portale in facciata, con architrave ed arco a tutto sesto, più in alto una serie di archetti ciechi d’ispirazione pisana e una bella bifora. A destra una possente torre campanaria.

Mostra tutto
Santi Lorenzo e Barbara a Castelnuovo d'Elsa

SS. Lorenzo e Barbara
a Castelnuovo d'Elsa Mostra posizione

UBICAZIONE: nel centro abitato di Castelnuovo d’Elsa, già castello medievale in posizione elevata, al quale si arriva percorrendo una deviazione, a sinistra, della strada che conduce da Castelfiorentino a San Miniato, passando dalla località Dogana.
CENNI STORICI: chiesa risalente al '300, quando Castelnuovo d’Elsa era in pieno sviluppo sociale ed economico.
Nel secolo successivo venne costruito un ospedale a fianco della stessa chiesa il cui interno fu abbellito con opere pittoriche, ma non vi furono, né allora, né in seguito, interventi particolari di restauro trasformativo.
DESCRIZIONE: fabbricato in mattoni, con facciata occupata in buona parte da un grande portale con architrave, soprastante arco a sesto acuto e rosone. L’interno, a una sola navata, conserva le accennate opere pittoriche, attribuite ad una scuola fiorentina.

Mostra tutto
Sant'Ippolito a Meleto

Sant'Ippolito a Meleto Mostra posizione

UBICAZIONE: in posizione isolata e seminascosta da alberi di alto fusto, a breve distanza da una strada di collegamento locale che passa nei pressi della villa di Meleto.
CENNI STORICI: la cappella in esame, realizzata per ricordare una persona o un evento, è della seconda metà del '700, al tempo in cui la nobile famiglia Ridolfi, proprietaria della citata villa di Meleto (dove nel 1834 Cosimo Ridolfi diede vita alla prima scuola di agraria in Italia), era impegnata nella valorizzazione della relativa tenuta agricola. Non sono noti i motivi dell’abbandono, da cui dipende lo stato di degrado.
DESCRIZIONE: fabbricato a pianta ottagonale, con riferimento all’ottavo giorno del dramma della passione di Gesù e della resurrezione, avente tetto a padiglione, ora crollato.
La struttura comprende una serie di pilastri sui quali sono impostati archi a tutto sesto di sostegno a un tamburo che per ogni lato ha un occhio circolare.

Mostra tutto
Il Castellare

Il Castellare Mostra posizione

UBICAZIONE: in posizione isolata e dominante, raggiungibile a piedi percorrendo un sentiero ‐ deviazione, a destra, della strada che conduce da Castelfiorentino a Ponte a Egola e San Miniato, passando da Casastrada.
CENNI STORICI: posto su quello che una volta era il tracciato della via Francigena “collinare”, il Castellare dovrebbe risalire, come fortino o torre di vigilanza, al X secolo. Il degrado e la trasformazione in fabbricato ad usi agricoli ha coinciso con la decadenza della citata via Francigena “collinare”.
DESCRIZIONE: a seguito di un recente intervento di restauro e di adattamento ad abitazione, Il Castellare ha l’aspetto di un grande fabbricato‐villa di campagna. Sono scomparse quasi tutte le tracce del passato, ad eccezione delle pietre squadrate di origine medievale per il momento non coperte dall’intonaco.

Mostra tutto
San Piero a Pisangoli

San Piero a Pisangoli Mostra posizione

UBICAZIONE: alla periferia del capoluogo comunale e all’inizio della strada che conduce da Castelfiorentino a Ortimino e Montespertoli, passando dalla località San Piero Vecchio.
CENNI STORICI: un luogo chiamato Pisango o Pisangoli era noto alla fine del X secolo ed altrettanto noto era un castello di Pisangoli con annessa chiesa, detta di San Piero Vecchio, che ebbe vita lunga, fino al '700, quando venne demolita perché fatiscente e ricostruita non molto lontano, nel luogo in cui si trova oggi.
DESCRIZIONE: fabbricato d’aspetto moderno per un recente restauro, con pareti esterne intonacate e facciata nella quale si apre la porta d’ingresso e un soprastante rosone.
Da notare due contenitori in terracotta, al limite degli spioventi del tetto e un campanile a vela, nella parte posteriore, anch’esso con due oggetti decorativi in terracotta.

Mostra tutto

Castelfiorentino

Info

Photogallery

#instavaldelsa

Vogliamo far conoscere la Valdelsa attraverso il tuo punto di vista! Mostraci con il tuo smartphone come vedi il nostro territorio pubblicando foto sul tuo profilo Instagram usando l'hashtag #instavaldelsa. Le più significative verranno selezionate e pubblicate sull’account ufficiale @valdelsaintoscana.

Un grazie infinito a  @blackcat83 per questo splendido particolare di una delle chiese romaniche più belle della provincia senese ・・・
Particolare della porta dell'Abbazia di Santa Maria Assunta a Coneo, nei pressi di Colle Val d'Elsa.

Le prime notizie sono dell’anno 1061, come edificio di culto appartenente all’Ordine Vallombrosano, ma la consacrazione ufficiale della chiesa è del 1123.
L’importanza dell’Abbazia di Coneo fu dovuta al patronato di nobili famiglie, tra le quali i signori di Picchena. Poi vi fu la decadenza e i restauri del XVIII secolo.

Fonte: www.valdelsaintoscana.it @valdelsaintoscana ·
·
·
#valdelsaintoscana 
#aroundsiena #betuscan #coneo 
#collevaldelsa #instavaldelsa #benistorici #beniculturali #architettura #storia #tuscany #toscana #valdelsa #discovertuscany #igerstoscana #instatuscany #volgotoscana #tuscanygram #tuscanybuzz #aroundsiena #vivotoscana #photooftheday #architecture #toskana #igerssiena #museide #beniculturali30 #romanicart #chiesaUn ringraziamento a  @visitmontaione per questo splendido scatto di San Vivaldo
・・・
The #church of #sanvivaldo ⛪️❤️
.
.
#tuscany #valdelsaintoscana #instavaldelsa #sanvivaldo #chiese #church #toscana #toskana #tuscany #aroundsiena #betuscan #igerstoscana #ig_toscana_ #toscanaamoremio #shareyoutuscanyPanorama di Barberino con particolare sulla chiesa di San Bartolomeo

Grazie a  @poppi7364 per questo scatto
・・・
#barberinovaldelsa #valdelsaintoscana #valdelsa
#aroundsiena #betuscan #discovertuscany #igerstoscana #ig_toscana #shareyourtuscany #instavaldelsa #volgotoscanaGrazie a @portanova_hosteria_enoteca per averci permesso il Repost ・・・
#valdelsaintoscana 📖 #ConosciColle 📖 Il Palazzo dei Priori ha una struttura risalente al XIII, XIV secolo e una facciata con elementi decorativi affrescati. Dopo vari interventi di restauro ospita il Museo civico e d'arte sacra, a cui si accede da una scala laterale. Il Museo ospita opere di Simone Ferri, Rutilio Manetti, Girolamo Genga, Pier Francesco Fiorentino, Antonio Tempesti e altri che vanno dal XIII secolo fino al secolo scorso. Di particolare interesse il busto marmoreo di Lorenzo Usimbardi, opera di Felice Palma (XVII secolo).
.
. 
#palazzodeipriori  #instavaldelsa #collevaldelsa #aroundsiena #belmicolle #chianticlassico #piazzaarnolfo #cucinatoscana #toskana #collealta #valdelsa #colledivaldelsa #valdelsaintoscana #toscana #tuscany #collevaldelsa #siena #firenze #florence #cittadelcristallo #fiumeelsa #toscanaamoremio #certaldo #toscana_in #tuscanybuzz #igerstoscana #discovertuscany #betuscan #borghitoscaniRipostiamo sempre con molto piacere le foto del nostro caro amico @massimiliano_nardozza
・・・
la natura e l'uomo possono ancora convivere in pace, volendo!

#valdelsaintoscana #instavaldelsa 
#collevaldelsa #toscana #tuscany  #sunset #relax #skyline #medioevo #rinascita #aroundsiena #cittadelcristallo #betuscan #instavaldelsa #toscana_in #shareyourtuscany #like4like #tuscanybuzzPubblichiamo con molto piacere lo scatto di @s.scinic Complimenti !!!!
・・・
Some weeks ago we went to #Certaldo, a beautiful and charming village in Tuscany.
This is the place where the famous Italian writer, Boccaccio was born.
⏬
⏬
Read about it on my blog ➡ Viaggi che mangi - Eat That Trip! (Link in bio)

#valdelsaintoscana  #instavaldelsa #certaldoalto #aroundsiena  #betuscan #discovertuscany 
#igerstoscana #bellezzedellatoscana #toscana #volgofirenze #shareyourtuscany #tuscanylandscape #valdelsa #toskana #yallersitalia #ig_italia #borghiditalia #autunnoneiborghi2017 #italia_inunoscatto #italiastyle20 #tuscany #tuscanygram #travelblogger #viaggichemangi #traveldrops #yallersworld #map_of_europeUn bellissimo scatto di @ely_betty65 su piazza Arnolfo. Complimenti!
・・・
#colledivaldelsa #piazza #arnolfo #valdelsaintoscana #aroundsiena #betuscan #toscana_super_pics #toscanatour. #igerstoscana #volgosiena #shareyourtuscanyRiproponiamo lo splendido scatto di @aurihelenpaiva che ci mostra un luogo che vale la pena visitare: le Caldane di Gracciano
・・・
Che favola #valdelsaintoscana #instavaldelsa #siena #lecaldane #toscana #italia #collevaldelsa #aroundsiena #betuscan #discovertuscany #igerssiena #collevaldelsa #shareyourtuscanyRipostiamo con molto piacere lo scatto di  @asdrubale75 che impreziosisce la nostra galleria.
・・・
Casa d'Arnolfo di Cambio. 
#valdelsaintoscana #instavaldelsa #colledivaldelsa #igerscolledivaldelsa #valdelsa #aroundsiena #betuscan #igerssiena #ig_siena_ #discovertuscany #siena #shareyourtuscany #toscana #toskana #igersitalia #italia #borghimedievali #borgo #volgosiena #tuscanybuzzCon molto piacere ripostiamo questo scatto della nostra amica @stefy_82_ ・・・
Vista dalla torre della casa di Boccaccio... #valdelsaintoscana #instavaldelsa #certaldo #certaldoalto #boccaccio #aroundsiena #betuscan #discovertuscany #toscana #tuscany #toskana #toscana_amoremio #igerstoscana #likes_toscana #vivotoscana #tuscanybuzz #reportage_toscana #life_toscana #tuscanygram #igersitalia #volgotoscana #volgofirenze  #like4follow #loves_toscana